Interrogazione parlamentare per la situazione al Porto di Napoli

L’on. Luigi di Maio e il sen. Andrea Cioffi (M5S), continuano a interessarsi del porto di Napoli, la più grande “azienda” della Campania con i suoi 15000 lavoratori, di cui 5000 impegnati direttamente nello scalo e altri 10000 nell’indotto. Purtroppo però il settore è in forte crisi a causa dell’inefficienza politica, che a Napoli come altrove ha portato a un grave immobilismo e a un lento ma continuo impoverimento.

I due parlamentari campani hanno quindi presentato un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture Lupi, esponendo le gravi anomalie riscontrate e chiedendo chiarimenti mirati sui fatti e sulle azioni risolutive che intende adottare.

In special modo si chiede di attivarsi per porre fine al commissariamento dell’Autorità Portuale di Napoli e di fare chiarezza sulle modalità di assunzione dei dipendenti dell’Ente. Inoltre pone l’accento sulla problematica dei canoni demaniali non riscossi per circa 20 milioni di euro.

Fonte: http://www.assospena.com/?p=526